Si mangia per vivere, non si vive per mangiare

Si mangia per vivere, non si vive per mangiare
Si mangia per vivere, non si vive per mangiare

giovedì 28 ottobre 2010

Pasta frolla senza glutine: crostata di marmellata e biscottini ripieni


Negli anni mi sono spesso sentita dire che fare la pasta frolla senza glutine è difficile, che l'impasto si rompe troppo facilmente, che viene troppo asciutto, che non si riesce a lavorare.... Posto qui due facili ricette a base di pasta frolla, che ho fatto usando la farina Bi-Aglut (sacchetto da un chilo). Con questa ricetta base si possono fare molti dolci, a partire da biscottini ritagliati con le formine e poi cosparsi di zucchero in granella o glassa, fagottini ripieni di nutella o marmellata, occhi di bue, crostate di marmellata e torte della nonna.... E' molto più facile di quanto possa sembrare, seguite passo per passo la ricetta ed avrete un successone!

Ingredienti:  farina 360 gr, zucchero 150 gr, scorzetta di limone, burro ammorbidito a temperatura ambiente 150 gr, 1 uovo intero,  lievito per dolci consentito 6 gr, 1 pizzico di sale, 1 bustina di vanillina.
Procedimento: se avete uno sbattitore o un'impastatrice lavorate tutti gli ingredienti insieme finché non si forma un impasto omogeneo e senza grumi, morbido ma non molle. Se preferite, mescolate tutti gli ingredienti nello sbattitore poi versate il tutto sul piano di lavoro ed impastate a mano, usando soprattutto i palmi delle mani, senza affondare le dita nell'impasto.


Crostata di marmellata

Dividete in due l'impasto e stendetene una metà su un foglio di carta da forno. Per ottenere una sfoglia sottile senza che si incolli al mattarello o si rompa, mettete un secondo foglio di carta forno e finite di stendere l'impasto tra i due fogli.




Senza togliere il foglio superiore, appoggiate all'impasto la base della tortiera apribile e premete leggermente per lasciare l'impronta.

A questo punto scoprite l'impasto e con un coltellino tagliate il bordo della base...


...poi aiutandovi con la carta forno appoggiatela sulla base di metallo della tortiera apribile, applicate il bordo, chiudetelo e tagliate con le forbici l'eccesso di carta.

A questo punto stendete l'altra metà dell'impasto nella stessa maniera (cioè tra due fogli di carta forno) e ritagliate a piccoli pezzi il bordo da applicare alla base.


Versate sulla base marmellata consentita a piacere (io ho usato della marmellata di susine e mele fatta in casa, vi posterò poi la ricetta). Reimpastate i resti, stendeteli di nuovo, ritagliate altri pezzi di frolla e coprite la marmellata.

Abbassate delicatamente i bordi (e non preoccupatevi se qualche pezzetto si romperà, durante la cottura tutto si aggiusta) ed infornate a 180°C per circa 30 minuti, o finché non sarà ben colorita. Sfornare, far raffreddare, togliere dalla tortiera e cospargere di zucchero a velo. 


Ed eccola qui!!! 


Biscottini ripieni di marmellata

Con i resti della pasta, se ce ne sono, potete ricavare dei biscottini o, come ho fatto io, dei fagottini ripieni di marmellata. Stendete la pasta, usate una formina rotonda (io ho usato quella per i ravioli!) e ricavate dei cerchietti in numero pari.


Apppoggiate su metà dei cerchietti mezzo cucchiaino di marmellata, poi appoggiate sopra un altro cerchietto premendo delicatamente ai bordi. Infornate a 180°C per circa 10 minuti, o meglio finché i biscotti non diventano ben coloriti ma non troppo scuri! Cospargete di zucchero a velo.






Ed anche stasera.... leccatevi i baffi!!!

7 commenti:

  1. avevo lisciato questo post... :-((
    che farina usi? baci :-XX

    RispondiElimina
  2. Ciao Sonia... mai sentito dire "lisciato" ma mi sa che ha lo stesso significato di "padellato"... :D
    Ovviamente anche a me capita spesso di non leggere i post... ho troppo poco tempo e sono veramente tanti i blog interessanti, però so che sono sempre lì, e prima o poi avrò il tempo di spulciarli tutti... qui dicono "domai" :((
    La farina, lo dico all'inizio, è quella da 1 kg della Bi-Aglut.
    Buona domenica!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao, Anna.
    Grazie al tuo commento sul mio blog, scopro il tuo.
    Essendo celiaca anch'io, ti salvo subito nei miei preferiti e verrò con calma a leggermi TUTTE le tue deliziose ricette.
    Grazie mille di condividerle.

    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca,
      Leggo solo ora questo commento, ma ieri sera ti ho scritto una lunga mail.... alla luce di quello che mi scrivi, le informazioni che ti ho dato probabilmente già le avevi, forse hai solo dato alcune cose per scontate :)

      Buona giornata

      Anna

      Elimina
  4. Carissima, l'ho sperimentata ora. Ho la lingua ustionata ma questo val bene il saporino delizioso della tua frolla. Friabile, gustosa, senza retrogusti strani. Issima in tutti i sensi. Come sei issima tu, Anna!
    Tra l'altro ho in frigo la tua briseé all'uovo e la farcirò con zucchine, mozzarella, acciughe e fiori di zucca e la lascerò pronta per la cena di domani, che lavoro 12 ore e rientro oltre le 21.
    E soprattutto ti lusingo (alla fine il merito è tuo) con una frase che mi ha detto ieri il mio fidanzato: si parlava di pasticcerie specializzate in gluten free e lui ha detto: "comunque, a dirla tutta, gli unici dolci senza glutine davvero buoni che io abbia assaggiato sono quelli fatti da te!".
    Grazie ancora di tutto.
    Gianna

    RispondiElimina
  5. lacucinadiziamzli13 ottobre 2012 17:22

    se vi puo interessare preparo rosticeria senza glutine tutti i tipi
    potete visitare la cucinadiziamalia
    nb anche pizze panzerotti e pizze ripiene avendo una figlia celiaca ciao a tutti

    RispondiElimina
  6. L'impasto e la pasta sono deliziosi, complimenti! Vale la pena provare.

    RispondiElimina